Claudia Corrent

Claudia Corrent

Untitled

Che differenza c’è tra selfie e autoritratto?

Da due anni porto avanti un progetto legato all’autoritratto con ragazzi dai 12 ai 17 anni.
Le foto sono il risultato di due anni di lavoro presso il centro giovani Vintola e il progetto “CyberBee – Internet Safety Program” di Canalescuola.
Si è riflettuto sull’uso della propria immagine all’interno dei social network: perché condivido immagini di me nel web? Mi sento sicuro/a a mostrarmi? Che tipo di immagine condivido con gli altri? Cosa faccio vedere realmente di me agli altri?

I ragazzi hanno creato una sala di posa con luci e macchine fotografiche professionali e scattato degli autoritratti “consapevoli” cercando di far vedere la loro parte più vera e autentica, cercando di eliminare quella parte di finzione che viene spesso condivisa dai social.

… Non appena io mi sento guardato dall’obiettivo, tutto cambia: mi metto in atteggiamento di ‘posa’, mi fabbrico istantaneamente un altro corpo, mi trasformo anticipatamente in immagine. […] Un’immagine – la mia immagine – sta per nascere: come sarò? […] Decido allora di ‘lasciar aleggiare’ sulle mie labbra e nei miei occhi un sorriso che vorrei ‘indefinibile’, col quale […] darei a leggere la consapevolezza divertita che io ho di tutto il cerimoniale fotografico: io mi presto al gioco sociale, poso, so che sto posando, voglio che voi lo sappiate” (Roland Barthes, La camera chiara)

Up Next:

Portfolio