Capitan Virus

Bianca 6 anni e Arturo 10 anni. Mestre
Arturo la prima settimana era contento di non andare a scuola, così anche la seconda... ma dalla terza in poi si è proprio stufato. Ha lezioni tutti i giorni, gioca a battaglia navale su Skype con un amico e disegna tantissimo. La prima cosa che farà finita la quarantena sarà fare una mega festa per festeggiare il suo compleanno. Bianca invece andrà al parco a trovare i suoi amici.

Arianna 14 anni, Bolzano. Frequente la prima liceo, la quarantena non la vive così male anche perchè già da prima le piaceva stare a casa. La prima cosa che farà sarà andare a cavallo. Adesso passa le giornate facendo i compiti e ginnastica online.

Bonnie 9 anni e Alexandre 5 mesi, Parigi.
Bonnie odia questo momento di isolamento e vorrebbe tornare decisamente a scuola. La prima cosa che farà sarà andare in piscina insieme al papà e a Alexandre

Lisa 20 anni Bolzano.
Lisa studia fotografia allo IED di Milano, non sente la solitudine perchè in casa vivono in sette: lei, suo padre, la compagna del padre, e i fratelli. La cosa che le manca di più è il movimento. La prima cosa che farà uscita dalla quarantena sarà andare a correre

Oliver, 3 anni, Bolzano.
La prima cosa quando passerà il virus sarà di andare a vedere i cavalli in montagna

Lena, 9 anni, Bolzano.
La prima cosa che farà sarà incontrare le mie amiche: Alice, Sofia e Afnan

Filippo 20, Viola 16 anni. Riva del Garda

Viola studia al liceo scienze applicate, mentre Filippo fisica all'università di Torino. La prima cosa che faranno usciti dalla quarantena sarà per Viola vedersi con le amiche e per Filippo bere uno spritz.
Intanto fanno video lezioni entrambi, lui studia per il prossimo appello online e va portare le medicine alla nonna. Tutte le sere alle 19.00 tutti insieme fanno ginnastica collettiva collegati con gli amici finendo con l'aperitivo.

Martino 9 anni e Olivia 6 anni. Valtellina
Martino sta passando la quarantena leggendo fumetti, fa un'ora di lezione on line, ma non gli piace perchè la maestra mette il muto e i bambini non possono parlare. Gli manca il basket e uscire con gli amici e i cugini.
A Olivia piace ballare, aiutare la mamma a fare i biscotti, fare lavoretti e ascoltare la musica. Le manca uscire con le sue amiche e le manca tantissimo lo zio.

Emila 11 anni, Ravenna
Emila in questi giorni studia flauto traverso, legge Harry Potter, fa videolezioni e ha fatto un funerale al cactus perchè il gatto Zenzero glielo ha ammazzato. La prima cosa che farà sarà riprendere parkour.

Matteo 14 anni, Bolzano.
Matteo ha una malformazione cerebrale dalla nascita.
La mamma, Sabine mi dice che la prima cosa che faranno sarà andare al lago di Garda a fare un giro in barca a motore. La situazione di emergenza non finirà finita la pandemia ma: "La nostra disabilità è ora diventata una sottodimensione in stand by, appartenente a una pseudo realtà -serena-, parallela della realtà drastica”.

Emma 7 anni, Bolzano.
Emma non sta bene in questa quarantena perchè non può uscire, vorrebbe andare al parco con Blackie il suo cane e la sua amica Anastasia. Il pomeriggio lo passa in terrazza a fare salti nel tappeto elastico

Ian 10 anni. San Martino Buonalbergo (Verona)
Ian sta passando la quarantena leggendo, ha finito tutti i Topolino e i Paperino che aveva in arretrato e pittura con i gessi.
La prima cosa che farà uscito dall'isolamento sarà vedere i compagni, le maestre, i nonni, il papà e i cugini.

Valentina 13 anni, Bolzano.
Valentina frequenza la terza media, vive la quarantena con il telefono sempre accesso per essere sempre connessa con le amiche. La prima cosa che farà sarà andare al maneggio a trovareil suo cavallo

Tito 3 anni, Roma
Tito vuole cacciare il virus con la sua spada, passa le giornate felicemente con la mamma che inventa giochi e attività.
La prima cosa che farà sarà andare al mare e vedere i cavalli!

Dario 4 anni, Roma.
La prima cosa che vuole fare uscito dalla quarantena è fare una festa, che chiamerà "la festa degli abbracci" perchè l'8 aprile compirà 4 anni
.Il virus che lo sta costringendo a casa lo chiama "Capitan Virus" e si chiede perchè non vede più i nonni.

Elia 12 anni e Bianca 4 mesi, Bolzano.
Per Elia questo momento è strano ma ha la fortuna di avere un bosco a pochi passi da casa. Gioca con la sorellina che è nata da pochi mesi (è stato sorpreso ma felice della sua nascita anche se voleva un fratello maschio). La prima cosa che farà finita la pandemia sarà incontrarsi con gli amici

Nina 9 anni, Bolzano.
La quarantena la sta passando facendo i compiti e i puzzle

Thomas 3 anni a giugno e Elisa 15 mesi. Bolzano
Thomas ha tolto il pannolino durante questo periodo, mentre Elisa ha fatto i suoi primi passi. I ritmi lenti della quarantena hanno aiutato il passaggio dal pannolino al vasino dice la mamma. Thomas vive la quarantena come un gioco: mette la mascherina quando passa il signore della protezione civile con i suoi avvisi. La prima cosa che vorrà fare sarà andare a vedere la nonna.

Tito 6 anni e Antonio 9. Milano
Per Antonio questo momento di quarantena è noioso, si fanno i compiti e si gioca insieme al fratello. Ogni giorno gioca a scacchi online con un suo compagno ma:" è più bello incontrarsi realmente". La prima cosa che farà finito tutto sarà andare al ristorante e a giocare con gli amici. A Tito manca giocare a calcio.

Sebastian 8 anni e mezzo e Lorenzo di 3 e mezzo. Sebiastian non vede l’ora di poter andare in piscina e adesso dopo due mesi senza compagni vorrebbe anche tornare a scuola, nonostante gli sia piaciuto stare a casa.
Lorenzo invece chiede quasi ogni giorno dei nonni e di tornare alla sua scuola materna.

Viola e Tiago, 8 anni Bronzolo.
Tiago dorme fino alle 11.00, i bimbi stanno passando la quarantena facendo i compiti, giocandio in giardino e hanno fatto un orto. Viola vuole riabbracciare la sua amica e andare al lido e Tiago andare al campetto a giocare con gli amici, andare a Bibione e al al lido

Emma 14 anni, Bolzano.
Emma frequenta il liceo scientifico, la prima cosa che farà uscire con gli amici e fare ginnastica ritmica con le sue compagne

Description

“Capitan virus” è il nome dato da Dario, bimbo romano quattrenne al Corona virus che lo costringe ormai da qualche settimana a casa.

Le immagini sono state “scattate” con la webcam di un programma di videoconferenza online riprendendo bimbi e ragazzi in isolamento nelle loro case.

Mi sono chiesta come vivono loro questo momento così delicato e particolare. Questo tempo sospeso, in attesa, ma anche volendo ricco di stimoli.

“Capitan virus” is the name given by Dario, a four year old Roman boy at the Corona virus who has been forcing him home for a few weeks now.

The images were “taken” with the webcam of an online videoconferencing program filming children and teenagers in solitary confinement in their homes.

I wondered how they experience this delicate and particular moment. This time suspended, waiting, but also wanting full of stimuli.